Hatha Yoga

L’Hata yoga, letteralmente  yoga dello sforzo o yoga della forza, è la corrente più conosciuta dello yoga, probabilmente perché quella che meglio si adatta alla struttura e alle necessità psico-fisiche degli occidentali. Assieme a Kundalini, Raja, Laya e Mantra yoga fa parte della corrente dello yoga tantrico, ovvero di quella corrente che sfrutta i sensi per giungere alla realizzazione interiore.

Nei suoi testi si teorizza che attraverso la rigida disciplina - sadhana - volta al dominio del corpo e al controllo della mente, può essere stimolata la fusione tra il sé individuale e il sé universale, meta ultima dello yoga. La disciplina proposta dall’Hatha yoga passa attraverso una serie di esercizi fisici (asana) respiratori (Pranayama) e tecniche di meditazione.
L’idea dell’Hatha yoga è quella che attraverso lo sforzo necessario per imporre al corpo determinati movimenti, l’uomo possa oltrepassare i propri limiti e raggiungere lo stato di fusione con l’assoluto.
Allo stesso tempo la ricerca della calma e della rilassatezza anche in posizioni oggettivamente complesse, offrire il terreno più fertile per lo sviluppo di quelle qualità latenti nell’essere umano che possono portarlo al suo pieno sviluppo.
In tutte le scuole il sostegno del respiro durante il movimento è fondamentale per raggiungere quel grado di consapevolezza e di controllo necessari affinché la pratica abbia effetto oltre il livello puramente fisico.
 
L’Hatha yoga è lo yoga che più di ogni altro agisce su un piano fisico, apportando un effetto benefico rispetto alla scioltezza della colonna vertebrale (ottimo per prevenire e curare il mal di schiena, i dolori cervicali o per chiunque abbia problemi di scoliosi). Inoltre, l’allenamento costante, migliora l'elasticità di muscoli e dei tendini, il controllo e la capacità di ascolto del corpo in generale. Contemporaneamente l’attenzione dedicata alla respirazione contribuisce a donare al corpo maggior vigore e un miglior stato generale di salute.
L’Hatha yoga ha in particolare il pregio di risvegliare la respirazione diaframmatica, dimenticata e poco praticata dalla grande maggioranza delle persone, a causa dei ritmi stressanti di lavoro e della vita frenetica che conduce l’uomo moderno.
Oltre a benefici di carattere più prettamente fisico l’Hatha yoga influisce positivamente anche a livello psichico, favorendo profondi stati di rilassamento e di concentrazione.  Saltando oltre il piano fisico, gli esercizi e le asanas dell’Hatha yoga, lavorano a livello delle energie sottili per sbloccare quei ristagni energetici che sono alla base delle principali malattie fisiche e psichiche, lavorando soprattutto in fase preventiva.